Guida alla Modalità Costruisci

Per vivere il gioco al massimo!
Avatar utente
archisim
Trista Mietitrice
Messaggi: 2156
Iscritto il: 19 mag 2016, 21:54

Guida alla Modalità Costruisci

Messaggioda archisim 3 lug 2018, 13:42

Immagine

Ciao a tutti, sono Lisa Darling e sono in cerca di una casetta accogliente per me e i miei adorati cagnolini! Seguite con me tutte le fasi della costruzione della mia ‘Casa dolce casa’!





Immagine
Prima di iniziare suggerisco di pensare per che tipo di famiglia vorremmo progettare la nostra casa: una famiglia numerosa? Avrà bisogno di un lotto grande e molte camere da letto; un single? Sarà sufficiente un piccolo lotto e una piccola casa; una famiglia con bambini? Sarebbe bene avere a diposizione un po’ di giardino per i giochi e quindi non occupare tutto il lotto con la costruzione; è una coppia giovane? Forse preferirà una casa ed un arredamento moderno! O forse è una anziana signora con molti gatti? Meglio stare sul classico e pensare a degli spazi per gli animali! E così via… insomma personalmente trovo più facile (e anche divertente!) realizzare una casa pensando già a chi ci andrà ad abitare, ma ovviamente non è strettamente necessario, serve forse a darvi più ‘ispirazione’ nella costruzione ^^

La famiglia che ho scelto è composta da una giovane adulta (Lisa, che avete già conosciuto) e i suoi 4 adorabili cani: Whisky, Lilly, Biagio e Fido.

Immagine

Per loro ho quindi scelto un piccolo lotto 20x30 a Brindleton Bay (tra l’altro vicino alla clinica veterinaria e ad un parco per animali) e utilizzerò circa metà del lotto per una villetta a due piani e l’altra metà per un bel giardino per gli amici a 4 zampe.

Immagine

Planimetria della casa: piano terraPlanimetria della casa: piano primoIl tettoFiniture esterneTramezzature interneDecorazioni esterne
4 x
Avatar utente
archisim
Trista Mietitrice
Messaggi: 2156
Iscritto il: 19 mag 2016, 21:54

Guida alla Modalità Costruisci

Messaggioda archisim 3 lug 2018, 13:54

Planimetria della casa: piano terra

Per prima cosa possiamo iniziare a realizzare i muri che costituiscono la forma della nostra casa; per fare ciò esistono diversi modi, tenendo conto che il tutto può essere modificato anche successivamente finchè non saremo soddisfatti:
  • si può costruire il perimetro per intero, e poi passare a realizzare le divisioni interne
  • si possono realizzare le stanze una alla volta e mettendole insieme si otterrà la planimetria completa della casa

La casa che voglio realizzare avrà due piani, quindi quali stanze vogliamo mettere al piano terra? Se vogliamo realizzare una casa tradizionale potremmo mettere: un ingresso con scala, un soggiorno, una cucina, un bagno e uno studio, oppure una sala da pranzo.
Al piano superiore si troveranno le camere e o bagni.

Personalmente preferisco procedere per stanze singole, ed anche in questo caso esistono diversi modi per realizzarle:

  • se la stanza sarà rettangolare, è comodo lo strumento 'stanza' che realizza direttamente 4 muri che possiamo ‘stirare’ in base alla dimensione che vogliamo dare alla stanza

    Immagine
  • se la forma che vogliamo dare alla stanza non è rettangolare, possiamo usare lo strumento 'stanza personalizzata' e comporre il perimetro finchè non sarà chiuso

    Immagine
  • per realizzare qualsiasi forma possiamo utilizzare semplicemente lo strumento ‘muro’ (tasto B) per creare i muri uno alla volta, basta ricordarci di chiudere la stanza
    Immagine

Abbiamo realizzato la planimetria del piano terra della nostra casetta!
Ora, alcuni accorgimenti e consigli utili:

  • NO ai rettangoloni! Quando realizzate il perimetro o le stanze, evitate di creare rettangoli enormi: le stanze risulteranno vuote e l’aspetto esterno sarà quello di un mattone. Meglio stanze più piccole, accorpate in modo che l’aspetto della casa risulti non uniforme ma con diversi volumi, anche di diverse altezze, e diverse forme.
  • SI alle modifiche in corso d’opera! Ricordatevi che le stanze possono essere facilmente modificate anche dopo essere state realizzate, per ogni tanto fermatevi ad osservare il punto in cui siete arrivati a costruire e se non siete convinti di una stanza, provate a modificarla, anche senza demolire tutto il lotto!

Immagine

Per esempio, dopo aver completato il piano terra mi sono accorta che la forma della stanza più in alto è un po’ tozza, e ho pensato di allargarla utilizzando le frecce che appaiono sui muri quando vengono selezionati.

Immagine

Ora sono più soddisfatta!
2 x
Avatar utente
archisim
Trista Mietitrice
Messaggi: 2156
Iscritto il: 19 mag 2016, 21:54

Guida alla Modalità Costruisci

Messaggioda archisim 3 lug 2018, 14:01

Planimetria della casa: piano primo

Passiamo ora al piano superiore!

La prima cosa da fare è collocare le scale: iniziamo scegliendone un tipo che pensiamo possa essere adatto al tipo di casa che stiamo costruendo, ma ricordiamoci che dopo sarà sempre possibile sostituirle.
Immagine

Collochiamo le scale nell’ingresso e verifichiamo che al piano di sopra abbiano uno sbarco sufficiente.
Se vogliamo e c’è abbastanza spazio è possibile anche raddoppiare (o allargare ancora di più) le scale.
Solitamente le scale molto larghe vengono utilizzate nelle grandi ville per rendere le scale più ‘monumentali’, mentre le scale molto strette servono per lo più per le soffitte o per stanze private.
Diciamo che in una villetta di medie dimensioni una scala doppia è più che sufficiente.

Immagine

Ora realizziamo i muri del piano superiore.
E’ possibile procedere in diversi modi, come più ci piace:

  • possiamo scegliere di seguire esattamente il perimetro dei muri inferiori ed in questo modo avremo una casa a due piani identici
  • possiamo scegliere di lasciare una porzione del secondo piano libera da muri e in questo modo avremo una casa con due altezze differenti
  • possiamo scegliere di ricalcare parzialmente il perimetro sottostante e in alcune zone invece proseguire diversamente, ed in questo caso successivamente dovremo ‘giocare’ un po’ con i tetti

Ovviamente l’ultima opzione è la mia preferita ^^

Immagine

Con lo strumento ‘muro’ (scelta rapita tasto B) ho scelto di ricalcare il muro sottostante per il retro della casa, mentre sul davanti ho lasciato i muri arretrati sopra quello che sarà il soggiorno e uno sporto di una casella sopra l’ingresso (in previsione di realizzare un piccolo patio).
2 x
Avatar utente
archisim
Trista Mietitrice
Messaggi: 2156
Iscritto il: 19 mag 2016, 21:54

Guida alla Modalità Costruisci

Messaggioda archisim 3 lug 2018, 14:50

Il tetto

Completato anche il piano superiore, resta "solo" da costruire il tetto!

Il tetto è una parte molto importante della casa, non tanto perché così non ci piove dentro (si beh, anche...) , ma perché buona parte della resa estetica di essa dipende proprio da come quest’ultimo verrà strutturato, quindi dedichiamoci un po’ più di tempo e parecchia inventiva per ottenere un risultato soddisfacente!

Innanzitutto i tetti possono essere di tre tipi:
  • tetti piani, dove non sarà necessario utilizzare lo strumento tetto ma sarà sufficiente chiudere il perimetro con dei muretti o recinti
  • tetti a falde, dove ci si può sbizzarrire nel sovrapporre più tipi di tetti tra quelli disponibili
  • tetti misti, ovvero una parte a falde ed una parte piana, per esempio utilizzata come terrazzo

Per il tipo di casa che stiamo costruendo, quello più adatto è il tetto a falde… già, ma quale tipo?

Per rendere la nostra copertura realistica e allo stesso tempo esteticamente piacevole utilizzeremo il tetto a due falde in modi diversi:

  • per le porzioni che sporgono dal perimetro, o quelle che si vogliono mettere in evidenza, è consuetudine utilizzare il tetto a due falde lasciando il timpano - la parte triangolare frontale - libero (è possibile infatti decorarlo successivamente con delle piccole finestre)
    Immagine
  • per la parte centrale della casa, il tetto a due falde viene orientato a piacere, ed in questo caso verrà allineato seguendo la lunghezza della casa (quindi con la falda verso strada)

Immagine

Una volta piazzati i tetti così come sono, si vede che alcune parti ‘cozzano’ tra loro: è quindi il momento di aggiustare l’altezza dei diversi tetti e i vari sporti di gronda.

Immagine

Le altezze dei tetti sono state aggiustate facendo in modo che i colmi coincidano: in questo modo l’effetto è più armonioso. E…quel buco che è rimasto????
Nessun problema! Un bel caminetto (realizzato con lo strumento muro + muri a mezza altezza) è sempre di aiuto!

Immagine

Occupiamoci ora della porzione di copertura lasciata libera al piano terra.

Proviamo ad utilizzare lo strumento tetto ottogonale e posizioniamolo: se le stanze al piano superiore sono correttamente chiuse, la porzione di tetto che ‘entra’ dentro la casa sparirà automaticamente.
(Nel caso dovesse rimanere, significa che una stanza è ancora aperta e bisognerà trovare il modo di chiuderla, per esempio ‘ripassando’ i muri che la delimitano.)

Immagine

Posizionando il tetto ottogonale, ci accorgiamo che qualcosa non quadra: su fronte l’effetto è molto bello, ma sul lato? Avanza un pezzo, e un triangolo di piano resta scoperto… nessun problema! Sistemiamo i muri adattando il nuovo perimetro al tetto ed eliminiamo le parti superflue! Ora abbiamo un piano terra decisamente particolare ^^

Immagine

Per finire, in previsione del piccolo patio sul davanti, posizioniamo un tetto ad uno spiovente ed adattiamolo all’altezza del tetto ottogonale vicino.
Oltre all’altezza del tetto è possibile ridurre anche gli spioventi utilizzando le freccine più piccole che compaiono sugli angoli e premendo anche il tasto shift è possibile modificare solo uno dei due lati (altrimenti si modificano entrambi contemporaneamente).

Immagine

Se abbiamo già idea del colore del tetto che vogliamo, possiamo già scegliere le finiture e le colorazioni, altrimenti possiamo farlo anche successivamente quando avremo scelto la tinta dei muri.

Immagine
2 x
Avatar utente
archisim
Trista Mietitrice
Messaggi: 2156
Iscritto il: 19 mag 2016, 21:54

Guida alla Modalità Costruisci

Messaggioda archisim 3 lug 2018, 16:30

Finiture esterne

Completata la struttura della casa, ora arriva la parte che trovo più divertente: le finiture!

Possiamo decidere in qualsiasi momento di alzare o abbassare le fondamenta della casa, basterà ricordarsi di inserire una scala per l’accesso nel caso queste vengano alzate, mentre non sarà necessaria se la casa è a livello terreno.
Nella stessa sezione è possibile anche scegliere un colore esclusivamente per le fondamenta.

Immagine

Se vogliamo aggiungere un patio davanti all’ingresso, qualsiasi sia l’altezza delle fondamenta, con lo strumento ‘quadrato piatto’ (nella sezione muri) verrà creato un rettangolo già della gusta altezza, e noi dovremmo solo adattare le dimensioni e posizionarlo dove vogliamo.

Immagine

Posizionato il patio scegliamo colonne, recinti, arcate e scale.
A volte i colori tra i diversi elementi non sono esattamente identici, ma:
  • generalmente se utilizziamo materiale proveniente dalla stessa espansione, esiste la stessa colorazione
  • se non troviamo la colorazione identica, optiamo per una che abbia lo stesso stile degli altri elementi scelti, cercando di fare caso anche al livello di dettaglio con il quale sono realizzati (per esempio esistono oggetti con effetto legno molto più evidente rispetto ad altri)
Immagine

E infine inseriamo finalmente l’ingresso! Generalmente l’effetto migliora se la dimensione della porta corrisponde o è proporzionale a quella della scala: una porta da 3 caselle cozza un po’ se la scala che si trova di fronte è da 2 caselle e viceversa!

Posizioniamo ora le finestre.

Immagine

Immagine

Consigli pratici per l’inserimento delle finestre:
  • A meno che la casa non sia veramente piccola, cerchiamo di usare due o tre tipi di serramenti differenti, magari dividendoli per piano o per funzione (ad esempio serramenti semplici per la cucina e bagno, serramenti più eleganti per soggiorno e camere)
  • Non esageriamo né con il tipo né con il numero di serramenti: troppi tipi diversi non danno un aspetto armonioso alla casa, e troppe finestre, oltre a far sembrare la casa uno scolapasta, ci rendono difficile anche l’arredo interno poiché non avremo muri contro cui collocare armadi o altri complementi ingombranti.
  • Nella scelta dei serramenti diversi, cerchiamo comunque di mantenere lo stesso stile: ad esempio finestre con le traversine in legno, oppure finestre moderne, oppure con la stessa colorazione.
  • Se vogliamo osare possiamo riservare ad una stanza della casa un particolare serramento che si diversifichi dagli altri, ad esempio una ipotetica soffitta, oppure una veranda.
  • Cerchiamo di allineare le finestre tra i diversi piani. Se per vari motivi non è possibile, cerchiamo di trovare su entrambi i piani una collocazione ‘razionale’
  • Se nel posizionamento iniziale rimane una parete vuota oppure non troviamo la giusta combinazione di finestre, lasciamo quella parte in sospeso: molto probabilmente troveremo la giusta soluzione una volta realizzati gli interni della casa!

Infine: le colorazioni del muro (e dei pavimenti esterni)!

Immagine

Immagine

Se abbiamo già immaginato uno stile per la nostra casa, probabilmente abbiamo anche già scelto i materiali o i colori. Se invece siamo indecisi possiamo fare più prove finchè non siamo soddisfatti.

  • Come per le finestre, possiamo utilizzare un paio di tipi di colorazioni/materiali differenti per i rivestimenti esterni, cercando di mantenere uno stile realistico (ad esempio: legno con legno, pietra abbinata a intonaco)
  • Troppi colori generano confusione, cerchiamo di non creare un pasticcio!
  • Diversifichiamo i volumi, utilizzando gli angoli per cambiare colore/materiale: il cambio di colore o materiale sulla stessa parete generalmente non ha un bell’effetto, a meno che non ci sia una colonna o un tipo di rivestimento particolare

Ora l’esterno della nostra casetta è pronto!
(naturalmente penseremo anche alle decorazioni, ma successivamente)
1 x
Avatar utente
archisim
Trista Mietitrice
Messaggi: 2156
Iscritto il: 19 mag 2016, 21:54

Guida alla Modalità Costruisci

Messaggioda archisim 4 lug 2018, 14:34

Tramezzature interne

Completato l’esterno, ora passiamo ai muri interni per definire gli ambienti.

Il piano terra era già stato realizzato per stanze, ma nulla ci vieta di riorganizzarle o modificarle.

Immagine

In questo caso ho aggiunto due piccoli locali che saranno adibiti a bagno e lavanderia (generalmente utilizzo sempre lo spazio dopo le scale per realizzare un piccolo locale, che può essere un bagno di servizio, un ripostiglio, o un passaggio segreto! – oltre che comodo, è anche piuttosto realistico)

I locali risulterebbero così strutturati: in alto a destra cucina aperta con accesso diretto su sala da pranzo, ingresso con accesso ai due bagni, al soggiorno (ampio e ottagonale) e a un locale ‘privato’ tipo studiolo.

Ho aggiunto le porte utilizzando la stessa logica delle finestre:

  • al massimo 2/3 tipi diversi di porta
  • utilizzare uno stile simile (legno con legno, moderno con moderno) e al massimo dedicare una porta particolare se la stanza è essa stessa particolare (molto comodi anche gli archi)

Come precedentemente accennato, realizzando le divisioni interne mi sono resa conto che avevo la necessità di aggiungere delle finestre per illuminare la lavanderia e la zona pranzo:

Immagine

Presto fatto e anche la facciata spoglia risulta così essere completa e allo stesso tempo funzionale, dopo aver aggiunto anche delle finestre al piano superiore con la stessa logica delle altre già inserite.

Immagine

Passiamo ora al piano superiore che invece è completamente libero.

Immagine

Utilizzando più o meno la logica del piano sottostante, ho organizzato la distribuzione ai vari locali dalvano scala: da qui si accede alla camera padronale, che si colloca nel volume sopra il soggiorno e ha finestra su strada e ampio bagno privato.

In alto a destra, in corrispondenza della cucina, è stato ricavato un ampio locale che probabilmente verrà adibito a bagno, in previsione di avere ben 4 cani da toelettare.

I due locali di risulta possono essere adibite a camera per ospiti, oppure a locale per gli animali, oppure al locale hobby della proprietaria. Per ora sono resi accessibili con le porte (come quelle del piano sottostante), in attesa di trovare una destinazione d’uso.

Immagine

Consigli pratici per la suddivisione in stanze:
  • Ad ogni stanza la giusta dimensione: bagni troppo grandi risulteranno dispersivi, cucine o sale da pranzo troppo piccoli creeranno problemi di movimento ai vostri sim.
  • Assolutamente NO: stanze immense! A meno che non stiate realizzando la sala reale di Buckingham Palace, una stanza troppo grande risulterà sempre vuota, e di conseguenza, non sarete mai soddisfatti dell'arredamento. Per esempio una camera 6x6 è già abbastanza grande. Se non sapete cosa fare di tutto quello spazio, suddividete in locali più piccoli, qualcosa da metterci dentro senz'altro lo troverete!
  • NO ai lunghi corridoi: a meno che non stiate progettando un hotel, i corridoi nelle case odierne sono ridotti al minimo (per esempio per la distribuzione alle varie camere da letto se la famiglia è numerosa), quindi piuttosto inserite qualche disimpegno e riorganizzate le stanze.
  • Almeno un bagno per piano fa sempre comodo, così il vostro sim non sarà costretto a fare le scale la mattina o durante il giorno.
2 x
Avatar utente
archisim
Trista Mietitrice
Messaggi: 2156
Iscritto il: 19 mag 2016, 21:54

Guida alla Modalità Costruisci

Messaggioda archisim 4 lug 2018, 14:58

Decorazioni esterne

Se vogliamo aggiungere qualche dettaglio alla nostra casetta, possiamo sbizzarrirci con diverse categorie:

  • Nella sezione ‘decorazioni per tetti’ ci sono canne fumarie, pennoni ed altri elementi tra cui gli abbaini, che possono essere usati per movimentare tetti troppo ‘piatti’. Essi possono essere ulteriormente personalizzati aggiungendo dettagli (in questo caso una griglia che funge da finestra) utilizzando il cheats bb.moveobjects on, ctrl + 9 o ctrl + 0 per abbassare gli oggetti e un po’ di santa pazienza.
    Immagine
  • Per decorare i muri e i davanzali esiste invece la sezione ‘sculture per muri’ dove si trovano numerosi fiori e altri elementi da appendere ai muri. Con il cheats bb.moveobjects on attivo sarete più liberi nel posizionamento, in particolare dei vasi di fiori sui davanzali.
    Immagine
  • Se volete rendere più realistico il caminetto realizzato con i muri, sarà sufficiente nascondere all’interno una vera canna fumaria, decidendo se renderne una parte visibile o nasconderla completamente. Una volta posizionato ed acceso un qualsiasi caminetto all’interno della casa, dalla vostra ‘finta’ canna fumaria sembrerà uscire comunque del fumo (che uscirà invece da quella vera, nascosta dai muri)
    Immagine
    Immagine
    Immagine
2 x
Avatar utente
archisim
Trista Mietitrice
Messaggi: 2156
Iscritto il: 19 mag 2016, 21:54

Guida alla Modalità Costruisci

Messaggioda archisim 4 lug 2018, 15:41

Per ora la nostra graziosa (spero ^^) casetta è terminata!

Immagine

Coming soon
>> Realizzare un giardino <<
>> Arredamento d’interni <<
3 x

Torna a “Guide di gioco”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Login · Iscriviti

SEGUICI SU


Info

In totale ci sono 13 utenti connessi :: 0 registrati, 1 nascosto e 12 ospiti
Iscritti connessi: Nessuno
Record di utenti connessi: 105 registrato il 1 giu 2018, 3:16
Totale messaggi 18655
Totale argomenti 621
Totale iscritti 1635
Ultimo iscritto Cageamima
Nessun compleanno oggi