Pagina 9 di 35

La normalissima famiglia Miller

Inviato: 14 ago 2019, 15:25
da §HermioneSims§
I due vecchi che ci fanno da istruttori si allontanarono, lasciando noi studenti "terrestri" per conto nostro con il compito di esercitarci con le capacità telepatiche. Quel giorno mi era toccato esercitarmi con Enrico, un ragazzo appena più grande di me con cui avevo parlato appena un paio di volte prima.

Immagine

Immagine

Enrico : calmati, così inizieranno a chiedersi da che parte stai.
Luna: ma non ce la faccio più a stare a questo gioco assurdo!
Enrico: se ci fosse un'alternativa penso che la maggior parte di noi sarebbe felice di sentirla, ma le cose non stanno così. Quindi...
Luna: (frustrata) se avessero anche loro una famiglia, o degli amici, non ci costringerebbero mai a fare qualcosa del genere! Loro queste cose non le capiscono proprio, è questo il problema!

Fino a pochi istanti prima Enrico sembrava semplicemente rassegnato alla situazione, ma in quel momento mi fissava a bocca aperta. Era l'espressione di chi aveva appena avuto un'idea, e non riusciva a credere alla sua stessa intuizione.

Enrico: ... sai che potresti avere ragione?


Immagine

Luna: papà, Milo, vi presento Enrico. Potremmo essere riusciti ad elaborare un piano per convincere gli alieni a lasciar perdere la colonizzazione della Terra, sapete?

Immagine

La normalissima famiglia Miller

Inviato: 15 ago 2019, 21:19
da §HermioneSims§
Capitolo 23.1:
Accordo


Immagine

Io, Silvia e Milo continuavamo a fissare Luna e il suo nuovo amico, che non avevamo mai sentito nominare prima, pieni di trepidazione. Possibile che fossero davvero riusciti a trovare un'idea che ci permettesse di evitare l'annientamento totale?

Immagine

Luna: stavamo facendo un esercizio con la telepatia, è stato quello a farci venire l'idea!
Milo: (impaziente) e che idea avreste avuto?
Luna: i membri anziani della nostra specie hanno un modo di ragionare molto diverso dal nostro. Sono estremamente razionali in quel che fanno, ma non concepiscono concetti quali l'amicizia, la famiglia o l'amore.
Stuart: ... non vi seguo, a che potrebbe servirci questo?
Luna: il punto è che questo rende me, Enrico e tutti gli altri siamo diversi da loro. Noi sappiamo com'è crescere in una famiglia, avere degli amici e sentirsi amati. Non tutti siamo stati fortunati allo stesso modo, ma in fondo siamo tutti affezionati a questo pianeta, ci sentiamo terrestri anche noi! E, anche se gli anziani non lo capiscono, non vogliamo collaborare oltre alla distruzione delle persone con cui abbiamo sempre vissuto!

Immagine

Enrico: in sostanza, quello che siamo in grado di fare è far capire anche agli altri della nostra specie quanto è profondo il nostro legame con gli umani, e a quel punto proporre un tipo di accordo diverso.
Stuart: ma se non l'hanno capito fino ad adesso, come pensate di riuscirci?
Enrico: dovremo usare la telepatia, per condividere anche con loro l'esperienza di convivenza con gli umani sulla Terra che abbiamo vissuto tutti noi. Per raggiungerli tutti in un colpo solo, servirà...

Immagine

Stuart: ... l'antenna parabolica.
Luna e Enrico: sì!

Era geniale, come avevamo fatto a non pensarci prima?
Il piano era stato condiviso con tutti i miei colleghi, in modo che più giovani alieni possibile potessero partecipare al messaggio telepatico da inviare. Tutti quei ricordi sarebbero poi stati convogliati verso la nostra antenna parabolica in giardino, generando un segnale che sarebbe poi andato ad oscurare quello della televisione aliena proprio alle otto di sera, ora del comunicato obbligatorio che tutti erano tenuti a seguire. Essendo la telepatia tanto importante per loro anche i loro apparecchi televisivi permettono la trasmissione e riproduzione delle onde cerebrali, quindi tutta la popolazione aliena sarà raggiunta in un colpo solo.

Stuart: pronta Luna?
Luna: sì, ci sono!

Immagine

La normalissima famiglia Miller

Inviato: 15 ago 2019, 21:20
da §HermioneSims§
Stuart: anche i segnali degli altri stanno arrivando, iniziamo!

Immagine

Eravamo poi corsi al piano di sopra, per vedere in prima persona se il nostro segnale avesse raggiunto il canale TV alieno.

Immagine

E non fummo delusi: tutti gli alieni furono raggiunti in pieno dal messaggio telepatico dei nostri ragazzi. In quel momento, dovevano tutti essere investiti dalle sensazioni e emozioni che i nostri ragazzi avevano vissuto crescendo sulla Terra. Luna mi ha spiegato che le emozioni e i ricordi condivisi tramite la telepatia sono estremamente vividi, al punto da essere quasi forti quanto quelli vissuti in prima persona. E quel messaggio telepatico metteva assieme le esperienze di milioni di giovani alieni come Luna, Enrico e tutti i loro compagni, come facevano gli alieni che volevano annientarci restare indifferenti a qualcosa del genere?

Anche i presentatori del programma televisivo sembravano piuttosto scombussolati, e lo sembrarono ancora di più quando ricevettero il nostro secondo messaggio della serata: una proposta di accordo.

Immagine

Conduttore: (scombussolato) ... gli umani ci propongono di andare ad abitare sulla Terra insieme a loro. Dicono che ci saranno spazio e risorse in quantità per tutti.

Istintivamente, i miei colleghi e i governi a conoscenza della faccenda avrebbero voluto cacciare ogni singolo alieno dal pianeta. Ma questo avrebbe significato, oltre all'annientamento totale da parte delle loro flotte, anche dover cacciare Luna e tutti gli altri. Come potevamo lasciare che succedesse una cosa simile, sono figli nostri dopotutto! E se avessimo permesso a loro di restare, perché non permetterlo anche agli altri alieni?

Gli alieni in fuga dal loro pianeta natale ammontano a pochi milioni di individui al momento, anche i giovani nati sulla Terra ormai li hanno superati in numero da tempo. Loro possono facilmente camuffarsi per apparire simili a noi, riuscirebbero ad integrarsi nella nostra società in poco tempo, esattamente come hanno fatto Luna e gli altri crescendo qui.

Nonostante tutto, gli alieni hanno impiegato quattro giorni e mezzo prima di darci una risposta, volevano calcolare quali fosse la mossa migliore per loro. Ci avevano lasciato sulle spine fino all'ultimo istante prima di comunicarci che la nostra proposta fosse risultata migliore rispetto all'alternativa dello 0.23%. Presto, anche loro avrebbero iniziato a vivere sulla Terra e avrebbero interrotto il piano di colonizzazione totale.


Pochi giorni dopo, al laboratorio, io e i miei colleghi fummo richiamati da una spia lampeggiante sul generatore di buchi neri e, prima che potessimo capire cosa fosse, fummo trascinati dall'altra parte e accolti da questa scena:

Immagine

Gli alieni stavano festeggiando il trasferimento sulla Terra, e avevano organizzato una festa a tema terrestre a cui volevano che partecipassimo anche noi scienziati che avevamo (più o meno volontariamente) collaborato con loro fino a quel momento. Tutti i ricordi che i nostri ragazzi avevano condiviso con loro gli avevano fatto venire una voglia matta di vivere come i terrestri il più presto possibile, sembravano entusiasti di cimentarsi con attività per noi normali come il ballo, la musica e il bere cocktail a un bar.

Immagine

La normalissima famiglia Miller

Inviato: 15 ago 2019, 21:21
da §HermioneSims§
Immagine

Immagine

Non mi aspettavo certo questa conclusione per questa vicenda.

Alla fine quello che ci ha salvato non è stata la ricerca forsennata o l'alta tecnologia, ma l'essere stati dei buoni genitori per Luna, Enrico e tutti gli altri ragazzi come loro. Chi l'avrebbe mai detto?

La normalissima famiglia Miller

Inviato: 16 ago 2019, 20:37
da §HermioneSims§
Capitolo 24.1:
Pace e serenità


Finalmente gli alieni non sono più una minaccia, possiamo finalmente vivere in pace senza altre preoccupazioni. Ora sono andato in pensione, non ho più motivo di continuare a fare ricerca come un pazzo e posso finalmente tornare a dedicarmi alla mia famiglia e alle mie passioni.

Io e Silvia abbiamo deciso di trascorrere una giornata insieme. Era da anni che non lo facevamo più, e finalmente abbiamo tutto il tempo che vogliamo per farlo.

Immagine

Forse siamo più doloranti e meno in forze di un tempo, ma è bello avere tanti ricordi da condividere con una persona.

Stuart: fa quasi strano pensare che gli alieni adesso sono tutti nostri alleati, e che vivranno con noi come se niente fosse.
Silvia: speriamo che anche i nuovi arrivati si ambientino in fretta...
Stuart: Luna e gli altri hanno passato giorni a insegnargli a vivere da terrestri e a condividere le loro esperienze con loro, sono sicuro che se la caveranno.
Silvia: certo che anche a casa sono successe un sacco di cose, ultimamente. Anche Daisy è diventata una bella gatta pelosa...

Immagine

Stuart: e anche lei è identica al resto della sua famiglia... di che colore è il suo, di collare?
Silvia: verde chiaro.
Stuart: poi Milo si è diplomato dal liceo, e c'è stato anche il suo compleanno.

Immagine

Silvia: e poco dopo è toccato a Luna.

Immagine

Immagine

Stuart: ormai sono entrambi adulti, presto potrebbero voler lasciare il nido per farsi una loro vita...
Silvia: gli abbiamo insegnato bene, se la caveranno.

La normalissima famiglia Miller

Inviato: 16 ago 2019, 20:38
da §HermioneSims§
Silvia è ancora decisa, forte e curiosa come quando l'ho incontrata. Di sicuro decidendo di vivere al mio fianco non ha fatto una vita facile, né normale, ma non ha mai mostrato tentennamenti o dubbi riguardo alle sue scelte. Un paio di volte le ho chiesto se tutto questo le stesse bene, e la sua risposta è stata che preferiva sapere la verità sugli alieni e tutto il resto che vivere una vita perfetta ma all'oscuro di tutto.
Da giovane non pensavo che si potesse raggiungere la mia età attuale pensando queste cose, ma sono ancora davvero innamorato di lei.

Immagine


Ormai non ho molti avvenimenti interessanti da annotare su questo diario, i miei giorni sono tranquilli, sereni e con poche sorprese. Ho visto che anche Luna ha iniziato a scrivere un diario. Non lo leggerò, sarebbe sbagliato, ma ho comunque l'impressione che sia una lettura più interessante rispetto a queste ultime annotazioni scritte da me...



Dal diario di Luna

Milo ultimamente è sempre indaffarato, la prossima settimana ha il test d'ammissione all'università e presto si trasferirà al college. Ha deciso di studiare botanica, credo che si divertirà laggiù.
A parte tutto questo però, ho anche l'impressione che mi stia nascondendo qualcosa...

Immagine

Luna: ma non conoscerai proprio nessuno, quando arriverai al college?
Milo: ... forse anche una mia compagna di classe andrà nello stesso posto. Mi ha anche chiesto di studiare insieme per il test d'ammissione, ma non mi sembra una buona idea.
Luna: perché no? Si studia meglio in gruppo, di solito.
Milo: (vago) beh, però...

Lo fissai qualche istante con aria sospettosa, mi stava nascondendo qualcosa. Ma, conoscendolo, non sarei riuscita a fargli ammettere nulla, quindi c'era solo un modo per capire con certezza di che si trattasse:

Immagine

Immagine

Luna: ah ah, ho capito!
Milo: lo sai che detesto quando mi leggi nel pensiero! E poi che avresti capito?
Luna: lei ti piace, e hai paura di fare un casino! E non provare a negarlo!
Milo: (imbarazzato) fino ad adesso ci siamo a mala pena rivolti parola, non credo che...
Luna: dovresti provare a conoscerla meglio, invece! Come fai a capire se andate d'accordo, se neanche provi a parlarle?

La normalissima famiglia Miller

Inviato: 16 ago 2019, 20:38
da §HermioneSims§
Così l'amica di Milo ha passato un pomeriggio a casa nostra per studiare con lui. Penso di averla vista un paio di volte a scuola, tutti la consideravano una tipa un po' stramba ma secondo me invece è a posto. Si chiama Noemi.

Immagine

Immagine

Non mi sono messa ad origliare quello che si dicevano, ma dalla mia stanza ho sentito che hanno parlato un sacco. Di solito è un buon segno, no?


Sono rimasti a studiare fino a sera tarda. Noemi ci ha salutati per poi tornare a casa sua, e poco dopo Milo è uscito per indagare su uno strano rumore in giardino. Probabilmente sarà uno dei gatti, ci siamo detti. Invece...

Immagine

Immagine

Non sarebbe dovuto succedere, perché alcuni dei nostri stanno ancora prelevando le persone? Eppure c'è stata un'ordinanza settimane fa che lo vietava! Lo segnaleremo alle autorità della nostra specie, ormai questo non è più considerato legale!

Che convincere tutti gli alieni anziani a vivere come dei normali terrestri sia più complicato di quanto pensassimo?

La normalissima famiglia Miller

Inviato: 17 ago 2019, 19:00
da §HermioneSims§
Vi avviso che questo è un capitolo davvero triste. Preparate i fazzoletti, serviranno...

Capitolo 25.1:
La fine di una generazione


Immagine

Stuart: sei sicuro di star bene? Nessun brillamento della pancia sospetto?
Milo: sono sicuro, non mi sento neanche un po' incinto.

Non capiamo proprio come mai Milo possa essere stato prelevato dagli alieni in quel modo. L'accaduto è stato immediatamente denunciato alle autorità aliene, Luna e Enrico li hanno contattati prima ancora che Milo ci fosse restituito per cercare di intercettare la navetta aliena in questione, ma non c'è stato verso di capire che volessero fare.
Per lo meno Milo sembra stare bene, ma non riesco ancora ad essere del tutto tranquillo...

Immagine

Luna: non capisco, chi può essere stato? Le unità impollinatrici ormai dovrebbero essere state tutte sciolte!
Enrico: ... circolano delle voci, ma non c'è nulla di certo.
Luna: che tipo di voci?
Enrico: sembra che alcuni membri della nostra specie abbiano preferito restare su Sixam piuttosto che venire qui a fingere di essere dei terrestri. Ma laggiù non hanno nulla, quindi si sarebbero impossessati delle vecchie navicelle per l'impollinazione e le userebbero per razziare quello di cui hanno bisogno.

Immagine

Luna: e perché tutte queste informazioni non sono ufficiali?
Enrico: difficile a dirsi...

Sia Luna che Enrico lavorano con gli alieni per rendere l'integrazione più semplice possibile. Luna è uno dei medici alieni introdotti negli ospedali di tutto il mondo per evitare che la strana anatomia dei nuovi arrivati mandi nel panico il personale sanitario, si occuperà di curare personalmente quelli della sua specie. Enrico invece è un giornalista, segue l'andamento del trasferimento degli alieni sulla Terra e ne riporta le notizie correlate. Si stanno davvero dando da fare affinché gli alieni possano riuscire a vivere serenamente sulla Terra senza attriti con gli umani, questo bisogna riconoscerglielo.


Luna ha iniziato da poco a lavorare in ospedale: se la sta cavando bene, anche se ha ancora molto da imparare.

Immagine

Immagine

La normalissima famiglia Miller

Inviato: 17 ago 2019, 19:03
da §HermioneSims§
Immagine

Sono così orgoglioso di lei, e anche di Milo. Ha già passato un paio di semestri all'università, ha un'ottima media. Sono molto fiero di entrambi, stanno facendo strada.

Milo sembra anche passare sempre più tempo con la sua amica (a suo dire) Noemi. È una ragazza simpatica, ma non sembra proprio andare d'accordo coi i numerosi felini della casa. Il che è un peccato, perché parlando con lei ho pure scoperto che i gatti le piacciono un sacco, in realtà.

Immagine

Immagine

Noemi: ... ma fa sempre così?
Milo: purtroppo sì. Mango, non c'è bisogno di attaccare tutte le persone che entrano in casa!



Ultimamente mi sento sempre più vecchio, mi sembra quasi di vedere Nacho graffiare la gente, saltare sul frigo e soffiare all'aspirapolvere.

Immagine

Immagine

La normalissima famiglia Miller

Inviato: 17 ago 2019, 19:04
da §HermioneSims§
Immagine

Tutto ciò mi inquieta un po', sembra quasi che voglia chiamarmi in qualsiasi posto si trovi ora. Ormai sono anziano, non sarebbe poi così strano, in effetti...



Con il senno di poi, invece, ci siamo invece chiesti se invece non fosse venuto per richiamare a sé Taco. La nostra gattona, che ha sonnecchiato per casa nostra praticamente dal giorno in cui i vicini di casa ce l'hanno lasciata quando era ancora una minuscola pallina di pelo, ci ha lasciato proprio oggi.

Immagine

Eravamo tutti così tristi, siamo a malapena riusciti a scambiarci poche parole di conforto prima di andare a letto.



Mi sono poi svegliato nel cuore della notte. Non sapevo di preciso che cosa mi stesse succedendo, ma avevo la netta impressione che fosse davvero arrivata anche la mia ora. Mi sento così debole...

Immagine

Immagine

In fondo ho vissuto una vita soddisfacente e piena di sorprese, non mi sento neanche troppo spaventato da questa situazione. Chissà, magari potrei perfino scoprire qualcosa di nuovo, potrebbe perfino essere interessante... d'altro canto, però, mi intristisce molto l'idea di lasciare la mia famiglia...


Dal diario di Luna

Ci siamo svegliati tutti di colpo nel cuore della notte, papà si era accasciato a terra e non accennava a rialzarsi. In fondo sapevamo tutti bene cosa stesse succedendo, ma nessuno di noi era davvero pronto ad accettarlo.

Immagine