I quattro colori di Hogwarts

Raccontaci le tue storie di gioco!
Da quelle inventate alle sfide che hai intrapreso!
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#41

Immagine

Sig. Brennan: bene, possiamo continuare. Davies Scarlett! Aspetta, sarai mica la sorellina di Lucas?
Scarlett: sì.
Sig. Brennan: allora non mi devo preoccupare, giusto? Conoscendo vostra madre, saprai già volare benissimo.

Scarlett prese la scopa dalle mani del fratello con aria di sfida, ci saltò sopra al volo e in un attimo era già in aria. Volare le dava sempre fatta sentire completamente libera, amava il modo in cui il vento le sferzava il viso. Visto che probabilmente quell’anno non avrebbe avuto molte altre occasioni per volare, ne approfittò per divertirsi più che poteva.

Immagine

Lucas: ehi, va un po’ più piano! Non c’è mica nessun boccino!
Sig. Brennan: ok, sa volare! Puoi scendere adesso!

Si diresse al suolo e saltò giù dalla scopa quando era ancora a circa un metro da terra. Non barcollò neppure.

Sig. Brennan: perfetto… adesso tocca a Harris Isabelle!

Immagine

Dopo aver visto quello che aveva fatto la ragazza prima di lei, Isabelle era ancora meno convinta di poter volare su quell’arnese. Aveva sempre sofferto di vertigini, e quel vecchio manico di scopa non le ispirava nessuna fiducia.

Vedendola esitare, il professore cercò di spronarla e confortarla.

Sig. Brennan: non preoccuparti, è solo la prima lezione. Non sei costretta a volare sul serio, basta che ti sollevi da terra.
Isabelle: … va bene…

Lucas le passò la scopa con un sorriso incoraggiante, ma questo non la rincuorò particolarmente.

Lucas: bene, adesso prova a fare un saltino.
Isabelle: ok…

Immagine

Isabelle cercò di farsi un po’ di coraggio e si staccò da terra. Non era a più di un metro da terra, ma a lei sembrava già troppo.

Isabelle: ah! Fatemi scendere!
Sig. Brennan: calmati, stai andando benissimo! Prova almeno a spostarti un po’ in avanti, forza!
Isabelle: ma come faccio?
Lucas: basta che inclini un po’ in avanti il manico.
Isabelle: … va bene… adesso ci provo…

Cerca di inclinare un po’ in avanti la scopa, come le era stato detto. Non si sposta di più di due metri, ma per lei era già decisamente troppo.

Sig. Brennan: brava! Adesso puoi anche scendere.

Isabelle scese dalla scopa tutta tremante. Sarebbero state tutte così quelle lezioni?
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#42

Sig. Brennan: bene, chi resta… Walker William.

Immagine

William si fece avanti e prese il manico di scopa con aria annoiata, come se la lezione non lo interessasse minimamente. Incrociando Isabelle scosse leggermente la testa, come per dire: “che lagna!”.

Immagine

Lucas: hai mai volato prima?
William: un paio di volte, in effetti.

Montò in sella alla scopa con un unico movimento fluido e spiccò il volo. Volava in modo molto composto e tranquillo, senza fare acrobazie come avevano fatto Lucas o Scarlett, ma comunque in modo impeccabile. Dopo un paio di giri attorno al prato atterrò dolcemente a pochi passi dell’istruttore per restituire la scopa.

Immagine


Immagine

Scarlett: (a denti stretti) e non tirartela adesso!
William: (perplesso) uhm? Dici a me?
Scarlett: e a chi altri?
William: ti assicuro che non era affatto mia intenzione vantarmi.

Anche rispondendo alla provocazione continuò a parlare in modo composto e controllato. Cosa che naturalmente fece arrabbiare Scarlett ancora di più.

Scarlett: e non parlarmi con quel tono!
William: quale tono?
Scarlett: ma allora lo fai apposta!

Immagine

Lucas: Scarlett, basta così. Non devi lasciarti provocare.
Scarlett: ma…
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#43

La lezione di volo era finita, quindi si incamminarono tutti verso il castello per il pranzo.

Immagine

Scarlett: ehi tu, ti chiami Isabelle vero?
Isabelle: ehm, sì.
Scarlett: non devi preoccuparti, per essere il tuo primo volo sei andata benissimo. La prima volta che sono salita io su una scopa mi sono quasi rotta il naso, pensa!

Immagine

Dietro di lei sentì una risatina soffocata. Si girò di colpo, e vide William che simulava un colpo di tosse per coprire la risata.

Scarlett: e no, così è troppo!
Lucas: ti ho detto di stare calma!
Scarlett: ma…

Immagine

Lucas: comunque Isabelle, ci saranno altre lezioni di volo tutti i martedì pomeriggio. Ti consiglierei di partecipare, è importante saper volare su una scopa.
Isabelle: ma sembra tremendamente pericoloso…
Lucas: a meno che tu non voglia giocare a quidditch, è sufficiente che impari a volare in modo normale, senza acrobazie. È un modo molto utilizzato per spostarsi, può sempre tornare utile.
Scarlett: ti aiuterò anch’io! Vedrai, non c’è niente che ti fa sentire libera come volare!
Lucas: uhm, secondo me vuoi solo una scusa per volare di nuovo. Comunque, un paio di lezioni non farebbero male neanche a te, quindi…
Isabelle: beh, potrei provare…
Lucas: perfetto!
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#44

Dopo l’ultima occhiataccia di Scarlett, William aveva ritenuto più saggio tenersi a una distanza maggiore dal gruppetto di testa, non aveva intenzione di perdere tempo in discussioni inutili.
Con lui era rimasto Randall, che pareva intenzionato ad attaccar bottone.

Immagine

Randall: quindi tu sei William, giusto? Posso chiamarti Will?
William: William andrà benissimo. Tu invece sei Collins se non erro.
Randall: puoi anche chiamarmi Randall.
William: (pensieroso) Collins… come la professoressa di incantesimi?
Randall: esatto, in effetti lei è mia mamm…madre.
William: ah.

Immagine

Randall: invece tu non sarai mica il fratello di Morgan? Vi assomigliate un sacco.
William: (con tono scocciato) sì, in effetti è mia sorella.
Randall: certo che è proprio strana, ieri ha insistito per leggermi la mano.
William: non mi sorprende, lei è fissata con la divinazione e altre cavolate simili.
Randall: ha anche detto di aver imparato da vostra nonna, che è una famosa Veggente. È vero?

Male, molto male. Già tutti avevano capito che era il fratello di Morgan, ma essere anche associato a quella ciarlatana di nonna Sybille già durante la prima settimana era troppo.

Immagine

William: se vuoi metterla in questi termini…
Randall: quindi sei un veggente anche tu?
William: che? Assolutamente no!
Randall: ma non ti piacerebbe predire il futuro?
William: sinceramente no. E poi lo sanno tutti che sono solo stupidaggini.
----------------------------------------
Immagine
Immagine
Avatar utente
Tati
Fantasy Queen
Messaggi: 2573
Iscritto il: 18 mag 2016, 08:34
Sito web: http://www.simscc.com/taty/
ID Origin: Taty86

#45

Cavoli mi ero persa addirittura 3 aggiornamenti!
Mi piacciono molto i personaggi e come li hai caratterizzati...William è proprio un Serpeverde...odioso come non mai XD
Scarlett la adoro...ne prevedo delle belle!!!
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#46

Tati ha scritto:
09 mar 2019, 16:30
Cavoli mi ero persa addirittura 3 aggiornamenti!
Mi piacciono molto i personaggi e come li hai caratterizzati...William è proprio un Serpeverde...odioso come non mai XD
Scarlett la adoro...ne prevedo delle belle!!!
Sia Scarlett che William hanno un bel caratterino, di sicuro movimenteranno la situazione. Per lo meno gli altri personaggi sembrano tenerli un po' a freno, altrimenti Scarlett avrebbe già menato William XD

Per il momento ho praticamente solo introdotto i personaggi, ma la storia vera parte tra un paio di capitoli. Perché che Hogwarts sarebbe senza un po' di avventura e mistero? :muaha:
Immagine
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#47

Capitolo 7.1:
Sfida Accademica


Era un sabato mattina di fine ottobre e, come ogni mattina, gli studenti si raccolsero nella Sala Grande per la colazione. Il preside Powell gli osservava distrattamente, aspettando il momento adatto per fare il suo annuncio. Aveva avuto un’idea che, modestamente, considerava geniale. E non vedeva l’ora di comunicarla a tutti.

Immagine

Quando vide che la maggior parte degli studenti era presente si alzò in piedi, si schiarì la voce e disse:

Immagine

Preside Powell: ehm ehm, buona giornata. Ho un annuncio da farvi, quindi vi pregherei di lasciar perdere le vostre uova strapazzate per qualche minuto.

Il vociare degli studenti diminuì fino a diventare un brusio, ma non sembravano ancora particolarmente interessati a quanto il Preside stesse dicendo. Poco male, presto avrebbero cambiato idea.

Preside Powell: ho deciso che quest’anno si terrà un nuovo tipo di competizione, per rendere più avvincente la corsa alla Coppa delle Case.

Come previsto, non appena sentirono nominare la Coppa delle Case la maggior parte degli studenti si zittì del tutto, per ascoltare con attenzione l’annuncio.

Preside Powell: ho pensato di organizzare una piccola, come definirla... sfida accademica. Ogni casa elaborerà un progetto su un argomento a vostra scelta, purché attinente alla magia ovviamente. Non potrete chiedere aiuto al corpo docente, ma nel caso progettiate di portare avanti qualcosa di potenzialmente rischioso dovrete avvisare un professore affinché vigili su di voi. Gli elaborati verranno consegnati al direttore della vostra casa negli ultimi giorni di lezione e verranno esaminati da tutto il corpo docente, che decreterà la classifica dei progetti migliori. Ah, e naturalmente al vincitore verranno attribuiti 200 punti casa. Non devo certo ricordarvi quanto possano essere importanti per vincere la Coppa delle Case…

In Sala Grande non volava una mosca Non appena si accorsero che l’annuncio era finito, tutti gli studenti si alzarono disordinatamente per tornare nelle rispettive sale comuni. Evidentemente volevano organizzare il loro progetto senza essere sentiti dagli studenti delle altre case, con il rischio di farsi rubare l’idea.

Immagine

Immagine

Prof Collins: Preside Powell, è sicuro che sia una buona idea?
Preside Powell: perché no? Dopotutto questa è una scuola, io li ho solo… come dire... incentivati a approfondire gli studi.
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#48

Immagine

Louise: questa era proprio l’occasione che stavamo cercando, dovremo impegnarci al massimo! Allora, qualcuno ha qualche idea?

Immagine

Lucas: QUIDDITCH!
Louise: bocciato. Altre idee?
???: i manufatti magici nella storia?
Louise: no, troppo banale, ci serve qualcosa che faccia colpo… Steven, tu hai qualche idea?

Steven era uno degli studenti dell’ultimo anno, e anche uno dei più brillanti.

Immagine

Steven: uhm… potremmo lavorare sui duelli. Parlando dei duelli famosi nella storia, delle tattiche possibili, di che incantesimi si possono usare… cose così.
Louise: uhm, non so… voialtri cosa ne pensate?
Scarlett: sembra forte!
Lucas: sì, infatti!
Louise: molto bene, siamo tutti d’accordo a fare un progetto sui duelli?
Tutti: Sì!
Louise: allora è deciso! Adesso, chi vuole fare cosa?

Immagine

Lucas: io voglio fare la parte pratica di incantesimi!
Scarlett: io… non vale! Volevo farlo io!
Lucas: tu sei ancora troppo piccola per questo. Ma potresti studiare i duelli nella storia, invece.
Scarlett: ma…
Louise: mi sembra una buona idea. (Scrive un appunto su una pergamena) Scarlett duelli nella storia. Bene…
Scarlett: (tra sé e sé) uffa!
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#49

Immagine

Hiroshi: ci siamo tutti? Perfetto. Questa è la nostra occasione per far vedere a tutti quanto valiamo, quindi dovremo mettercela tutta. Ma ci serve una buona idea…

Immagine

Samuel: dovremmo parlare della distruzione degli habitat delle creature magiche da parte dei maghi!
Lisa: distruzione, adesso non esagerare…

Samuel era sempre stato l’equivalente magico di un ambientalista e portava avanti da anni una battaglia personale (e completamente ignorata dal resto del mondo) per la salvaguardia delle creature magiche selvatiche.

Hiroshi: quindi proporresti di parlare delle creature che vivono nella foresta proibita, per esempio?
Samuel: qualcosa del genere, sì.

Immagine

Natalie: (pensierosa) i babbani quando parlano dei loro animali spesso usano la parola ecosistema per indicare le interazioni tra piante, animali e l’ambiente in cui vivono. Potremmo adattare l’approccio alle creature magiche…
Lisa: sei la solita secchiona. Ma l’idea non sembra male.
Hiroshi: quindi la proposta è fare un progetto su tutte le creature magiche, e su come interagiscono tra di loro?
Samuel: senza dimenticare i danni che i maghi hanno fatto all’ambiente. Lo sapevate che negli ultimi anni gli unicorni sono quasi spariti dalla Gran Bretagna? Me l’ha detto Olivander, dice che sta diventando sempre più difficile trovare del crine d’unicorno per fare le bacchette!
Hiroshi: Samuel, che ne dici di scrivere qualcosa sulla salvaguardia delle creature selvagge?

Immagine

Samuel: salvaguardia delle creature selvagge… suona bene!
Natalie: per parlare di “ecosistema” dovremmo anche aggiungere le specie vegetali e l’ambiente naturale.
Hiroshi: visto che tu sai cos’è l’ecosistema, potresti fare l’introduzione.
Natalie: perché no. Ehi Isabelle, ti va di darmi una mano?

Per tutto questo tempo Isabelle si era guardata attorno confusa, senza capire cosa le stava succedendo attorno. Quando venne interpellata non aveva idea di come rispondere.

Immagine

Isabelle: non saprei…
Natalie: non sarà difficile, vedrai.
Isabelle: va bene, se lo dici tu…
Lisa: va bene, ma nei boschi vivono anche creature senzienti, come i centauri. O i giganti. Per non parlare delle sirene del lago…
Hiroshi: uhm… potremmo anche parlare degli accordi tra maghi e altre specie senzienti allora.
Natalie: sta iniziando a delinearsi un bel progetto, non siete d’accordo?
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#50

Immagine

Simon: ragazzi, questa era proprio l’occasione che stavamo cercando!
Nadia: hai ragione, questo tipo di ricerche sono la nostra specialità. Non possiamo mica perdere una sfida accademica, no?
Simon: esatto! Adesso però ci serve un’idea originale…

Immagine

Morgan: parliamo di divinazione!
???: per favore no…
Simon: in effetti per la divinazione serve avere una certa… ehm… predisposizione. Molti di noi non saprebbero che fare. Altre idee?
???: piuttosto potremmo studiare le applicazione dell’aritmazia all’astronomia! Per esempio, pensavo che potremmo applicare il teorema di Fairy alle orbite dei pianeti transuranici.
Simon: uhm, sì in effetti potremmo. Altre idee?

Immagine

Randall: non potremmo provare ad applicare la magia a qualcosa su cui non è mai stata applicata?
Nadia: per esempio?
Randall: ai dispositivi elettronici!
Simon: uhm… da un punto di vista teorico sarebbe molto interessante e sicuramente innovativo, ma le probabilità di successo sono molto scarse. Per quanto ne so, l’elettronica e la magia sono completamente incompatibili, ci serve qualcosa con meno probabilità di insuccesso...

Immagine

Nadia: se non funziona pensare in modo innovativo potremmo tentare l’altra direzione, e studiare le forme di magia arcaica!
Morgan: tipo druidi, alchimisti e sciamani?
Simon: non suona male… per esempio druidi e sciamani avevano molte tecniche divinatorie, tu potresti occuparti di quello Morgan.
Morgan: è vero! Io voto per la magia arcaica!
Simon: qualcuno ha un’idea migliore?

Nessuno disse nulla.

Simon: allora è deciso, vada per la magia arcaica!
Rispondi