I quattro colori di Hogwarts

Raccontaci le tue storie di gioco!
Da quelle inventate alle sfide che hai intrapreso!
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#111

Immagine

William (svicolando dall’abbraccio): scusami nonna… ma cosa ci fai tu qui?
Nonna Sybille: ma come tesoro, è ovvio che…

In quel momento intervenne il preside, che sembrava essere sinceramente divertito dalla situazione.

Immagine

Preside Powell: a quanto vedo hai già avuto modo di salutare la mia ospite. Devi sapere che la qui presente Sybille si è presentata nel mio ufficio questa mattina, dicendo di doverti vedere al più presto. In effetti non mi ha ancora spiegato il motivo di questa sua incursion…ehm… visita, e sarei molto curioso di sentire cos’ha da dire.

Immagine

Nonna Sybille: mi dispiace essere venuta così all’improvviso, ma neanch’io potevo Prevedere qualcosa del genere! Chissà, forse con la vecchiaia il mio Occhio sta perdendo colpi… Comunque, caro Will, devi sapere che mi hai veramente colto di sorpresa con la lettera di ieri!
Preside Powell: lettera?
Nonna Sybille: oh sì, proprio ieri mattina Will mi ha inviato un messaggio in cui diceva di riuscire a predire gli avvenimenti futuri in sogno! Oh, sono così fiera di te, sinceramente dopo tuo padre e tua sorella stavo iniziando a perdere le speranze…
Preside Powell: (solleva un sopracciglio) quindi secondo te avrebbe ereditato le tue capacità divinatorie? Sarebbe un Veggente anche lui, insomma?
Nonna Sybille: oh sì, adesso riesco a Vederlo chiaramente.

Immagine

William: cosa?

In effetti un paio dei suoi sogni si erano avverati, ma dire che fosse un Veggente gli sembrava francamente eccessivo. E poi non ci teneva affatto a essere etichettato come “Veggente” e ad essere additato dalla gente come ciarlatano. No, doveva sicuramente esserci un errore. Era Morgan quella a cui interessavano queste cose, non lui.

William: non credo affatto di essere un Veggente, nonna.
Nonna Sybille: puoi chiamarlo come vuoi, ma se con i sogni riesci a prevedere il futuro per me sei un Veggente. E anche uno di quelli bravi, considerando quanto sei giovane. Deve essere stata l’aria di Hogwarts a farti bene.
William: ma…
Nonna Sybille: ma guardati, hai la faccia di uno che non dorme da un mese! Da quanto va avanti questa storia?
William: beh, ecco…

Immagine

Preside Powell: forse io una mezza idea ce l’ho.
Nonna Sybille: sul serio, Benjamin?

Benjamin? Ma in che relazioni erano la nonna e il Preside?

Preside Powell: devi sapere che il qui presente William, la notte di Halloween, ha individuato da solo nell’ala più intricata nei sotterranei il luogo in cui era stata rinchiusa un’altra alunna, e ha così sventato il piano del vecchio custode. Si è poi rifiutato di dirmi come avesse fatto ad arrivare laggiù prima dei professori, o di me. I suoi compagni avevano fatto cenno a un possibile sogno premonitore, ma William ha negato fermamente l’affermazione. Eppure…

William non disse nulla, ma la sua ostinazione nell’evitare lo sguardo sia del Preside che di nonna Sybille non fece che confermare l’ipotesi.
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#112

Immagine

Nonna Sybille: quindi sono già più di tre mesi! E ci credo che non riesci a dormire, poverino! E pensare che già a Natale mi eri sembrato così stanco, dovevi dirmelo prima!
William: non mi sembrava così importante…
Nonna Sybille: (si avvicina alla scrivania) Benjamin, ti posso chiedere un favore?
Preside Powell: che genere di favore?

Immagine

Nonna Sybille: so che è contrario alla politica della scuola, ma date le circostanze chiedo di fare lezioni private di divinazione a mio nipote. Nelle sue attuali condizioni non può aspettare altri due anni prima di iniziare a studiarla con gli altri studenti, come vede è già parecchio provato dalla mancanza di sonno. E poi non mi fido di quella vostra professoressa, non sembra capirci molto…
Preside Powell: uhm, in effetti non hai tutti i torti. Va bene, finché questo non interferisce con le altre lezioni, potete fare quello che volete. Vi posso lasciare l’aula di incantesimi il venerdì sera, per esempio.
Nonna Sybille :andrà benissimo. Posso solo dare a Will le prime indicazioni già ora?
Preside Powell: tanto ormai le lezioni del mattino sono quasi finite, fate pure. Dovrete però fare a meno della mia presenza, sono già in ritardo per un’importante riunione con il Ministro della Magia.

Detto questo uscì dal suo studio con passo elegante, lasciando William e sua nonna da soli nello studio.

Immagine

Nonna Sybille: visto che è stato così gentile da lasciarci tutto lo studio, possiamo anche sederci. Vieni, su.
William: uhm.
Nonna Sybille: sarò breve, non voglio tenerti qui tutto il giorno. Inoltre, ho l’impressione che tu abbia bisogno di un altro po’ di tempo per metabolizzare questa nuova situazione.

William non disse nulla, in effetti era ancora un po’ stordito dall’intera faccenda.

Immagine

Nonna Sybille: prima di tutto devi sapere che tutte quelle cose che si leggono nei libri di divinazione, come la lettura delle carte, gli oroscopi, le sfere di cristallo, sono tutte stupidaggini. I veri Veggenti Vedono il futuro con il loro Occhio interiore, che si manifesta o in sogno, come succede a te, con le Premonizioni o con le Profezie. Io per esempio sento delle piccole Profezie nell’orecchio destro. Questo però non dirlo a tua sorella, ci resterebbe troppo male.
William: ...
Nonna Sybille: comunque, devi sapere che è possibile imparare a controllare almeno in parte il proprio Occhio interiore, e quindi imparare a prevedere il futuro solo quando si vuole. Direi che per oggi potrebbe bastare insegnarti come non fare sogni premonitori, così almeno potrai recuperare qualche ora di sonno.
------------------------------------------------
Nel primo pomeriggio di quella giornata, mentre William era ancora impegnato in quella stramba lezione con la nonna, Scarlett e Isabelle erano al limite della foresta per l’ennesima lezione di volo.

Immagine

Era già passato parecchio tempo da quando Isabelle aveva intravisto quella specie di… ehm... elfo nella foresta, ma non aveva ancora voluto parlarne a nessuno. Dopotutto lo aveva visto solo per un secondo, poteva anche essersi confusa. E poi non credeva che l’avrebbero presa sul serio. In ogni caso tutte le volte che si trovava nei pressi della foresta si ritrovava a fissare pensierosa gli alberi, un paio di volte le era anche sembrato di intravedere qualcosa muoversi nell’ombra…
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#113

Immagine

Lucas: Scarlett, va piano! E poi stai volando da quasi venti minuti, devi lasciare la scopa anche agli altri!
Scarlett: ancora un giro!

Immagine

Lucas: (rivolto a Isabelle) non dirlo a nessuno, ma l’unico motivo per cui la lascio allenare qui è per averla in squadra con noi l’anno prossimo, ci serve disperatamente un cercatore decente, quest’anno Michelle non ha preso neanche un boccino… Oh, ecco che scende. È il tuo turno Isabelle, sei pronta?
Isabelle: … ah, va bene.

In quei mesi era migliorata davvero molto. Naturalmente non era ancora brava quanto Scarlett, ma ormai era in grado di volare sopra al lago senza problemi, e sembrava aver anche superato la paura per l’altezza che l’aveva bloccata nelle prime lezioni.

Immagine

Lucas: stai andando benissimo! (Rivolto a sua sorella) Comunque credo che potremmo anche finirla qui con la storia delle lezioni, siete migliorati tutti tantissimo. E poi io dovrei iniziare a studiare per gli esami di fine anno, quindi…
Scarlett: cosa?

Immagine

???: ehi Handir, non starai di nuovo spiando gli studenti di quella scuola?
Handir: ehm… no, certo che no!
???: ahm, che devo fare con te? Per lo meno hai trovato qualcosa di utile?

Immagine

Handir: certo, qui ho della centidonia e del dittamo.
???: bene. Con le erbe curative dovremmo essere quasi a posto a questo punto.
Immagine
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#114

Capitolo 16.1:
Il canto dello Spettro


Immagine

Quella ricerca sull’alchimia stava diventando sempre più entusiasmante per Randall, che passava più tempo che poteva in biblioteca per leggere tutti i libri sull’argomento che riusciva a trovare. Ufficialmente studiava per contribuire al progetto scolastico della sua casa, ma in realtà Randall voleva anche capire che procedure alchemiche fossero state usate la notte di Halloween.

“All’interno delle linee del cerchio alchemico scorrono grandissime quantità di energia. Il modo con cui queste linee indirizzano l’energia determina l’esito dell’incantesimo, quindi a ogni disegno corrisponde un incantesimo diverso.”

“Il disegno tracciato a terra deve essere preciso fin nei minimi dettagli, o l’energia rischia di sfuggire dal controllo dell’alchimista, danneggiando gravemente i malcapitati che si trovavano nelle vicinanze. Ogni interruzione delle linee del cerchio può essere letale…”


Immagine

Energia che scorre ordinata nelle linee… il principio non era poi così diverso dai circuiti elettronici dopotutto. Rompere il cerchio era pericoloso quanto tentare di tagliare un cavo elettrico con le tronchesi, rischiavi di prendere la scossa. A Halloween erano stati molto fortunati, perché l’energia si era ritorta solo contro quella strana vecchia. Però, forse, esisteva anche un modo per interrompere l’incantesimo in modo sicuro, qualcosa di analogo a un interruttore in un circuito elettrico in pratica. Ma quale poteva essere?

Randall era assorto da questi pensieri quando sentì uno strano fruscio alle sue spalle. Si girò con circospezione, appena in tempo per vedere un fantasma che cercava di nascondersi dietro agli scaffali.

Immagine

Randall: ehi, sei tu quel fantasma? Joe?
Joe: uhm!
Randall: non preoccuparti, vogliamo solo parlarti!
Joe: … non qui. Venite sulla torre di Astronomia e dite “Sinfonia”.
Randall: (perplesso) va bene…

Ma quello era già sparito attraverso a un muro.

Doveva assolutamente chiamare gli altri, ma dove potevano essere a quell’ora? Era sabato pomeriggio, ed era anche una delle prime giornate di sole di quella primavera, quindi potevano essere ovunque. Dovevano trovare un metodo un po’ più semplice per contattarsi, girare sempre per tutto il castello non era per niente efficiente. Si sarebbe dovuto inventare qualcosa.

Immagine

Impiegarono quasi due ore per trovare tutti. In realtà Scarlett e Isabelle le trovò facilmente, erano sulle sponde del lago a fare i compiti di trasfigurazione. Trovare William invece fu molto più difficile.

Immagine

Randall: e non è neanche nel cortile.
Scarlett: abbiamo girato tutto il castello, ma deve per forza esserci anche lui?
Randall: (ragionando) non resta che la sua sala comune.
Isabelle: e noi non possiamo scendere fin laggiù.
Randall: esattamente. Non ci resta che aspettare che esca, tanto ormai è quasi ora di cena. Di solito a quest’ora vanno tutti in sala grande per la mangiare, proviamo là.
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#115

Immagine

Isabelle: eccolo laggiù!

William stava mangiando distrattamente la sua cena, non aveva una faccia particolarmente sveglia.

Immagine

Immagine

Randall: ehi Will! Abbiamo rintracciato quel fantasma, vuoi venire?
William: che?
Scarlett: fantasma, che ci vuole parlare. Ma stai bene? Hai una faccia…
William: ho solo dormito poco, tutto qui.
Randall: allora, andiamo?

Salirono quindi sulla torre di Astronomia, che in quel momento era completamente deserta.

Immagine

Randall: molto bene, aveva detto di venire quassù e di dire “Sinfonia”.

L’ultima parola era stata detta ad alta voce, per richiamare il fantasma.

Scarlett: sei sicuro che funzioni? Non vedo nessun… AH!

In quel momento Pazzo Joe attraversò la parete, continuando a guardarsi attorno con aria preoccupata.

Immagine

Joe: siete da soli, vero?
William: vedi qualcun altro, per caso?
Joe: in effetti no.
Scarlett: allora Joe, cosa sai dirci di quello che è successo ad Halloween?
Joe: quella vecchia… io la conosco…
William: questo lo avevamo capito.
Isabelle: lasciarlo parlare, così si agita.
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#116

Immagine

Joe: grazie. Dicevo, la conosco perché… tutto questo è già successo, molti anni fa… ed è il motivo per cui adesso sono, insomma, così.
Isabelle: vuoi dire che…
Joe: che mi ha catturato. E che, nel mio caso, nessuno è venuto a salvarmi…

Tutti erano molto sorpresi dalla rivelazione, non se l’aspettavano. Isabelle era anche molto spaventata: allora sarebbe veramente potuta morire laggiù.

Randall: com’è successo?

Immagine

Joe: all’epoca ero uno studente anch’io…
Scarlett: di che epoca stai parlando?
Joe: ehm… una settantina di anni fa, più o meno. Sono stato rapito da quella vecchia. Non ho visto molto, perché io ero anche bendato… però l’ho vista quando mi ha catturato.
William: sarà la stessa vecchia che abbiamo visto noi?
Joe: vi stavo osservando, giù nei sotterranei… sono sicuro, era lei.

Immagine

Isabelle: e lei… cosa ti ha fatto?
Joe: non lo so di preciso… mi sono sentito risucchiare tutte le forze, e quando ho riaperto gli occhi ero così come mi vedete adesso. E la vecchia era sparita.
Scarlett: come sparita? Si era smaterializzata?
Joe: no, non subito per lo meno. Però davanti a me non c’era più una vecchia. In effetti, c’era una bambina, avrà avuto meno di dieci anni.

Immagine

Randall: quindi secondo te avrebbe usato la tua energia per tornare giovane?
William: questo è impossibile, solo con una pietra filosofale si può ottenere un elisir di lunga vita. Non ho mai sentito di nessuna magia in grado di prendere l’energia vitale di una persona per darla a un’altra.
Randall: non credo che fosse proprio magia, a me è sembrata di più alchimia.
Scarlett: ma l’ultimo alchimista era Flamel, e lui è morto da qualche anno ormai.

Isabelle si guardava attorno confusa, non aveva mai sentito nominare l’alchimia prima.

Isabelle: ehm, scusatemi. Di cosa state parlando?

Immagine

Randall: in pratica l’alchimia è un tipo antico di magia che sfruttava dei cerchi come quelli che abbiamo visto per fare gli incantesimi. E uno degli scopi degli alchimisti era proprio l’ottenimento della vita eterna. Chissà, forse è una specie di alchimista clandestina che frega energia agli altri per poter vivere per sempre: prende energia, torna giovane e, quando è troppo vecchia, ricomincia da capo.
William: però ha anche usato incantesimi normali, l’incantesimo di pietrificazione che ha usato su loro due (indica le ragazze) è lo stesso che abbiamo studiato a lezione.
Randall: però…
Scarlett: voi due leggete troppo. Ehi Joe, non ci sono state delle indagini quando sei morto?
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#117

Immagine

Joe: no, il tutto venne archiviato come incidente. Per confondere le acque, il mio corpo fu buttato da questa torre, e la mia testimonianza da fantasma non fu mai ascoltata perché tutti erano convinti che fossi pazzo… solo perché sono finito in infermeria un paio di volte dicendo di sentire le voci, ma pensa te…
Scarlett: (sarcastica) certo... come avranno fatto a pensare che tu fossi pazzo…
Joe: ah! Neanche tu mi credi! Siete uguali agli altri!

E sparì di nuovo attraversando il muro, piagnucolando.

Immagine

Isabelle: poverino…
William: ma cosa ti passa per la testa? Poteva sapere qualcos’altro!
Scarlett: ne dubito. E poi sei sicuro che ci possiamo fidare di quello che dice? A me è sembrato completamente fuori di testa!
Immagine
Avatar utente
archisim
Trista Mietitrice
Messaggi: 2426
Iscritto il: 19 mag 2016, 21:54

#118

Chissà perchè William non vuole accettare di essere un veggente... è davvero una abilità molto comoda ^^
Inoltre penso che avere un testimone 'oculare' beh seppur fantasma potrebbe dare una svolta alle indagini sulla vecchia strega. Sempre che il testimone non sia un po' fuori di cozza :-?
Immagine
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#119

archisim ha scritto:
15 mag 2019, 18:16
Chissà perchè William non vuole accettare di essere un veggente... è davvero una abilità molto comoda ^^
Inoltre penso che avere un testimone 'oculare' beh seppur fantasma potrebbe dare una svolta alle indagini sulla vecchia strega. Sempre che il testimone non sia un po' fuori di cozza :-?
Will è un gran testone, non ammetterebbe mai di aver avuto torto per tutto questo tempo :P Poi, per il momento, più che altro i sogni premonitori non lo lasciano dormire e non gli fanno prevedere granché di utile, quindi non ha tutti i torti a non essere entusiasta della situazione.

Sul fantasma, chissà... certo che uno con un nome come "pazzo Joe" non deve essere la creatura più credibile del castello...
Immagine
Avatar utente
Tati
Fantasy Queen
Messaggi: 2573
Iscritto il: 18 mag 2016, 08:34
Sito web: http://www.simscc.com/taty/
ID Origin: Taty86

#120

Ahaha William alla fine ha ereditato il dono che non voleva.. Per la sorella che é tanto appassionata deve esser stato un duro colpo! Il fantasma mi fa pena... Che fosse un veggente visto che sentiva delle voci?
Rispondi