I quattro colori di Hogwarts

Raccontaci le tue storie di gioco!
Da quelle inventate alle sfide che hai intrapreso!
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#121

Tati ha scritto:
17 mag 2019, 14:17
Ahaha William alla fine ha ereditato il dono che non voleva.. Per la sorella che é tanto appassionata deve esser stato un duro colpo! Il fantasma mi fa pena... Che fosse un veggente visto che sentiva delle voci?

Per aprire con una citazione: "Sentire voci che nessun altro può intendere non è proprio un buon segno, anche nel mondo della magia". (cit "La camera dei Segreti")

Quel fantasma è proprio sfortunato in effetti, per una volta che sembra dire qualcosa di vero nessuno sembra comunque volergli credere...

Su Will invece, ammetto di divertirmi a fargli i dispetti (come, ad esempio, continuando a chiamarlo Will e non William in tutti i miei post XD). Per vedere come l'ha presa la sorella invece dovrete aspettare i prossimi capitoli :hm:
Immagine
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#122

Capitolo 17.1:
La Visione


Immagine

Immagine

William si svegliò di nuovo di soprassalto: era la terza volta solo quella settimana, non ne poteva più di vedere quella vecchia megera sghignazzante. Era inquietante. Ed era anche la prova che le famose “lezioni private” erano completamente inutili. Doveva lo stesso trovare una soluzione al più presto, quella sera avrebbe provato di nuovo a chiedere aiuto alla nonna. Per l’ultima volta.

Immagine

Noah: (si alza dal letto) stai bene, Walker? Hai borbottato tutta la notte, così non riusciamo a dormine neanche noi, lo sai?
William: scusate, ma non ci posso fare proprio niente.

Visto che ormai era mattina, andò in sala grande per la colazione. A metà di un corridoio uno studente più grande si scontrò contro di lui, fingendo senza molto successo di non averlo fatto apposta.

Immagine

William: ehi! Fa’ un po’ più attenzione!
???: ops, scusa. Credevo che tu l’avessi Previsto!

William non rispose, e continuò ad andare per la sua strada con sguardo impassibile. Naturalmente ormai tutto il castello sapeva che lui doveva essere una specie di Veggente e che prendeva lezioni private da sua nonna, la famosa Sybille Walker. Certo era che sua nonna non aveva fatto nulla per evitarlo, e anzi aveva deciso di riempire interamente il suo inserto settimanale sulla Gazzetta del Profeta con un articolo in cui descriveva quanto fosse orgogliosa del suo beneamato nipotino. In sostanza, da quando sua nonna era venuta a sapere dei suoi sogni, era stato quotidianamente soggetto di battutine di tutti i tipi. I divinatori non erano mai stati considerati persone particolarmente serie e rispettabili, neanche tra i maghi.
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#123

Immagine

Morgan: ehi Will, hai un secondo?

Questo era il suo secondo problema, che per certi versi gli dava anche più grattacapi delle angherie dei compagni di scuola. Infatti, da quando aveva saputo delle lezioni provate, sua sorella perseguitava William affinché convincesse la nonna a far partecipare anche lei. La nonna era stata categorica perché a suo dire Morgan, per quanto volenterosa, non possedeva “l’Occhio”, ma sua sorella non demordeva.

William: no.
Morgan: ti preeego!
William: lo sai che non dipende da me.
Morgan: ma…

Immagine

William: sono in ritardo per la colazione. Ciao Morgan.
Morgan: ma non è giusto, Will! A te non interessa neanche la divinazione! E poi…

William non restò ad ascoltare come andava a finire il capriccio di sua sorella, ormai quella solfa l’aveva sentita fin troppe volte. Lei non lo capiva proprio, non si rendeva conto di quanto fosse difficile essere tormentato dai sogni più strani e inquietanti ogni notte. Non lo aveva mica deciso lui di essere un veggente, dopotutto. Essere un veggente… gli suonava ancora parecchio strano, in effetti.

Immagine

Randall: Will, finalmente sei arrivato!
William: per la millesima volta, mi chiamo William.

Immagine

Randall: sì, certo. Comunque, credo di aver finalmente risolto tutti i nostri problemi. Con questa (tira fuori una moneta d’oro dalla tasca del mantello) non dovremo più rincorrerci per tutto il castello quando abbiamo qualcosa da dirci!
William: (prende la moneta che Randall gli porge) e perché mai dovrei cercarvi?
Randall: ma per la faccenda della vecchia strega, no? Comunque, ho trovato un sacchetto pieno di queste in sala comune, deve averle lasciate qualche vecchio studente.
William: a me sembra solo un galeone d’oro.

Immagine

Randall: anche a me sembrava un galeone, ma dopo una rapida analisi è subito stato evidente che è solo un’imitazione. Ma non è questo il punto: in pratica, quando tocchi una di queste con la bacchetta, così (tocca la moneta con la punta della bacchetta) tutte le altre nel mucchio si scaldano! Ho provato, funziona anche se sono molto lontane.
William: quindi quando questa si scalda significa che qualcuno di voi vuole incontrare gli altri, giusto?
Randall: esatto, ne ho già date una a Scarlett e una a Isabelle. Terremo le monete in tasca, e quando uno di noi lancerà il segnale ci troveremo tutti in biblioteca.
William: (fissa la moneta) in effetti si è scaldata. Va bene, cercherò di non perderla.
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#124

Immagine

Le lezioni si facevano sempre più pesanti. Era normale, considerando che gli esami di fine anno si stavano avvicinavano, ma la mole di compiti assegnati dalla professoressa di trasfigurazione era comunque esagerata. Non serviva certo un veggente per dire che nessuno sarebbe riuscito a finirli.

E la giornata non era neppure finita. Era venerdì, il che significava lezioni di divinazione con la nonna.

Immagine

Nonna Sybille: buonasera Will. Sento che qualcosa ti preoccupa, cosa succede?
William: ecco… è solo che questa faccenda dei sogni non migliora affatto.
Nonna Sybille: uhm, in effetti sembri anche più stanco delle altre volte. Ma, di preciso, cosa stai sognando?
William: sempre una vecchia strega, china su un calderone a fare chissà cosa.
Nonna Sybille: e sei così preoccupato solo perché sogni una vecchia strega?
William: è che… che ha qualcosa di molto inquietante, ecco.

Non poteva dire che quella era la stessa vecchia, camuffata da custode, che aveva seguito nei sotterranei a inizio anno. Ormai lui e gli altri avevano, seppur tacitamente, deciso di tenersi la faccenda per loro.

Immagine

Nonna Sybille: il sogno che fai è lo stesso ogni notte?
William: adesso che mi ci fai pensare, direi di sì.
Nonna Sybille: allora deve essere una Premonizione che vuole uscire fuori a tutti i costi. Quindi c’è un solo modo per risolvere la faccenda.
William: che sarebbe?
Nonna Sybille: tirarla fuori. Non temere, ho proprio quello che fa al caso nostro.

Prese la sua grossa borsa ricoperta di perline e iniziò a tirare fuori una serie di strane erbe aromatiche. Già solo l’odore di quella roba faceva girare la testa a William.

Immagine

William: (preoccupato) e cosa dovrei farci?
Nonna Sybille: dobbiamo preparare un infuso con queste erbe, che poi tu dovrai bere. Se la cosa funziona, dovresti andare in una specie di stato di trance, durante il quale vedrai la tua premonizione.
William: in che senso “se la cosa funziona”?
Nonna Sybille: non preoccuparti, non può succederti niente di male.

Nel giro di pochi minuti le erbe erano state pestate e messe in infusione in una teiera di acqua calda. La nonna ne versò poi un po’ in una tazza, che porse con sguardo incoraggiante a William.

Immagine

Nonna Sybille: forza, bevilo tutto.

William si sentiva svenire già solo sentendo l’odore di quella roba, e non aveva nessunissima voglia di andare “in uno stato di trance”. Ma se non avesse finalmente affrontato quella Premonizione avrebbe anche continuato a fare quei sogni… no, doveva farsi coraggio e buttare giù quell’intruglio malefico.
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#125

Immagine

L’effetto fu immediato, e William si accasciò a terra.

Immagine

Nonna Sybille: uhm, forse ho messo un po’ troppa valeriana…



Immagine

Questa volta le immagini erano molto più chiare del solito, non appena aprì gli occhi vide la solita vecchia pazza disegnare a terra un cerchio intricato. Dovevano trovarsi in un qualche bosco, ma quale? Nelle vicinanze non c’erano punti di riferimento, solo alberi. Era impossibile capire di che bosco si trattasse.

L’immagine si fece sfuocata, la scena stava cambiando.

Immagine

L’immagine era molto simile alla precedente… anche se quella vecchia signora sembrava diversa da quella di prima, come la zona del bosco. Non c’era modo di capire a cosa servissero quei cerchi, ma William aveva la netta sensazione che non si trattasse di nulla di buono.

L’immagine cambiò altre tre volte, mostrando altre tre vecchie streghe intente a tracciare cerchi al suolo. Ma quante erano le vecchie streghe? Già una sembrava un problema sufficiente.

Immagine

William si guardò attorno, cercando di capire dove si trovasse. Nessun indizio, solo alberi e cespugli… un momento, quella che si vedeva là in fondo non era la torre nord di Hogwarts? Allora quella doveva essere la Foresta Proibita che circondava il castello! Ma cosa potevano fare quelle vecchie streghe laggiù?
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#126

Tutto tornò nebuloso, e William si risvegliò. Si sentiva ancora disorientato a causa di quell’intruglio che aveva dovuto bere, ma si stava anche riprendendo molto in fretta.

Immagine

Nonna Sybille: oh bene, ti sei svegliato! Stavo iniziando a preoccuparmi, sei proprio caduto giù come una pera cotta! Mi sa che dovrò ancora lavorare un po’ sul dosaggio…
William: ahm… la testa…
Nonna Sybille: cos’hai Visto?
William: beh, ecco…

Non voleva dire alla nonna che c’erano in tutto cinque vecchie pazze che disegnavano cerchi misteriosi attorno al castello, voleva pensarci ancora un po’.

Immagine

William: sempre quella vecchia, niente di nuovo in realtà.
Nonna Sybille: oh beh, l’importante è che tu abbia affrontato questa visione. Adesso dovresti riuscire a dormire senza problemi.
William: … ora dovrei proprio andare, non dovrei stare fuori dalla sala comune così tardi di notte.
Nonna Sybille: va bene Will, ci vediamo venerdì prossimo!
William: certo nonna…

William uscì dalla stanza, prese la moneta che aveva nella tasca e la osservò pensieroso: avrebbe dovuto contattare gli altri, al più presto.
Immagine
Avatar utente
Tati
Fantasy Queen
Messaggi: 2573
Iscritto il: 18 mag 2016, 08:34
Sito web: http://www.simscc.com/taty/
ID Origin: Taty86

#127

:sohno: :sohno: :sohno:
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#128

Capitolo 18.1:
La Trappola


Immagine

???: (sottovoce) e quelle chi sono?
Handir: (sottovoce) non ne ho idea, mai viste prima.
???: (sottovoce) è tutto il giorno che vanno avanti e indietro per il bosco portandosi dietro quintali di bastoncini colorati. Per la Grande Quercia, che stanno combinando?
Handir: …
???: ho un brutto presentimento… secondo me dovremmo tornare alla radura centro della Foresta, almeno laggiù dovrebbero lasciarci in pace.
Handir: hai ragione, andiamo.
-----------------------------------------------
La Foresta non era l’unico posto ad essere più movimentato del solito, anche a Hogwarts si respirava una certa eccitazione, anche se per motivi completamente diversi: quella sera sarebbero stati consegnati i Progetti su cui stavano lavorando da tutto l’anno, e dopo il banchetto che si sarebbe tenuto quella sera sarebbe stato finalmente annunciato il vincitore della Coppa delle Case.

Immagine

Amelie: abbiamo tutto? Pozione polisucco…

Immagine

Phoebe: eccola. Fate attenzione, sono riuscita a fare solo questa.
Amelie: perfetto. E gli approfondimenti sugli incantesimi di camuffamento?
Noah: eccoli qui, cinque pergamene.
Amelie: bene. E poi il pezzo forte, il mantello dell’invisibilità!

Immagine

Isaac: non vorrei allarmarvi, ma non riesco a trovarlo.
Amelie: come non riesci a trovarlo? È il fulcro del nostro lavoro, senza di quello…

Immagine

William si guardava attorno con l’aria più innocente che poteva. Il mantello lo aveva preso lui settimane prima, in uno dei rari momenti in cui si trovava da solo nel dormitorio. Adesso si trovava al sicuro nella tasca interna del suo mantello, invisibile alla vista proprio come doveva essere. Sapeva che in questo modo avrebbero perso la sfida, però un mantello dell’invisibilità (per quanto artigianale fosse) era pur sempre un mantello dell’invisibilità. Aveva il sentore che gli sarebbe tornato molto utile, non poteva lasciarselo sfuggire.
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#129

Amelie: per la barba di Merlino, devo consegnare tutto tra cinque minuti! Siamo fregati!
Isaac: non è detto, c’è ancora la polisucco.

Immagine

Amelie: accidenti! Devo consegnare quello che abbiamo, altrimenti ci squalificano. Però se becco chi ha il mantello, giuro che lo uccido con le mie stesse mani.

Detto questo uscì dalla sala comune, portando un’alta pila di pergamene e la boccetta contenente la preziosa pozione.
Gli altri si dispersero rapidamente subito dopo che fu uscita, e William ne approfittò per andare in biblioteca senza farsi notare. Doveva ancora contattare gli altri e raccontare loro quello che aveva Visto la sera prima. Sinceramente non aveva tutta questa voglia di condividere queste sue visioni con tutti, ma le informazioni che aveva gli erano sembrate importanti.

Immagine

Seppur riluttante tirò quindi fuori la moneta stregata che gli aveva dato Randall e la toccò con la bacchetta. Quella diventò immediatamente bollente, e così dovevano essere anche le monete degli altri. Non gli restava che aspettare che lo raggiungessero.

Il primo ad arrivare fu Randall, che sembrava piuttosto trafelato.

Immagine

Randall: scusa se ci ho messo tanto, ma abbiamo avuto un crollo nella pila di pergamene che dobbiamo consegnar… Will?
William: William. E comunque sei il primo.
Randall: scusa, è solo che non mi aspettavo che ci avessi chiamato tu.

In quel momento arrivarono anche Scarlett e Isabelle, dovevano essersi incrociate per strada.

Immagine

Scarlett: (rivolta a Randall) abbiamo fatto il più in fretta possibile, che succede?
Randall: non chiedetelo a me, ci ha chiamato lui.
Isabelle: cosa?
Scarlett: intendi William?
William: guardate che sono qui.
Randall: allora Will, che volevi dirci?

Immagine

William: ti ho già detto che non mi piacciono i nomignoli. Comunque, (prende un lungo respiro) suppongo che abbiate sentito anche voi che a quanto pare io sarei una specie di veggente o qualcosa del genere.
Randall: certo che sì, da quando hai iniziato le tue “lezioni” tua sorella è anche più strana del solito. Credo che sia invidiosa, o qualcosa del genere.
Isabelle: quindi vedi davvero il futuro?
William: non è così facile, ma un paio di volte è successo. Comunque, questa volta credo di poter aver Visto qualcosa che potrebbe interessarvi.
Avatar utente
§HermioneSims§
Simmer adulto
Messaggi: 938
Iscritto il: 16 feb 2019, 10:19
Località: Hogwarts

#130

Immagine

Scarlett: (scettica) vuoi dire che hai avuto una visione?
William: se vuoi chiamarla così…
Randall: e cos’hai Visto?
William: ho Visto di nuovo quella vecchia strega. Il punto è che questa volta non era da sola, erano in cinque.
Isabelle: in cinque?
Randall: e cosa stavano facendo?

Immagine

William: stavano tracciando altri di quei cerchi in un bosco, sono abbastanza sicuro che si trattasse della Foresta Proibita.
Scarlett: e secondo te tra quanto potrebbe succedere?
William: non saprei. Però di solito non faccio previsioni di più di una settimana, quindi direi a giorni.
Isabelle: (preoccupata) dovremmo dirlo al Preside! Sono sicura che ci ascolterebbe!
Randall: sì, anche secondo me è la cosa migliore da fare.

I quattro ci rifletterono su ancora qualche istante, senza trovare nulla da ridire. Ormai la faccenda stava diventando troppo seria, non potevano continuare a tenersi tutto quello che avevano scoperto solo per loro.

Immagine

Randall bussò con decisione alla porta dell’ufficio, dovevano parlare al Preside al più presto.

Preside Powell: Avanti!

Immagine

Preside Powell: oh, non mi aspettavo proprio di vedervi.
Randall: Preside Powell, avremmo qualcosa di importante da dirle.
Preside Powell: certo ragazzi, ma fate in fretta. Sono in ritardo per la valutazione dei Progetti delle case.

Immagine

Scarlett diede una gomitata a William, come per dire “Parla, su!”

William: beh, ecco…
Randall: in pratica Will ha avuto una Visione, e crediamo che potrebbe interessarvi.
Preside Powell: oh, Walker? Cos’hai Visto?
Rispondi